Osteopatia: cosa sono le manipolazioni?

Spieghiamo brevemente il funzionamento e l'indicazione delle manipolazioni vertebrali.

Le manipolazioni (o trust) sono manovre eseguite da fisioterapisti (in Italia) con lo scopo di ridurre il dolore e i sintomi del paziente. Vengono utilizzate in medicina da svariati millenni in più o meno tutte le parti del mondo. Le manipolazioni, quando eseguite correttamente, non sono dolorose e non hanno sostanzialmente controindicazioni.

Le manovre consistono in piccolissimi movimenti veloci su un segmento del corpo che provocano un reset del sistema dolorifico: in sostanza viene spento il segnale di allarme che percepiamo come dolore. Quello che succede con le manipolazioni è un processo molto complesso che coinvolge il sistema ormonale e il sistema nervoso (chi fosse interessato agli esatti meccanismi neurofisiologici può contattarmi direttamente).

 

 

Quando funzionano le manipolazioni?

Vengono utilizzate praticamente in tutto il corpo visto che sono molto gradite dal paziente perché lasciano quel senso di libertà e leggerezza. Tuttavia la letteratura scientifica ha indagato in quali campi siano maggiormente efficaci.

Il mal di testa, le cefalee e le emicranie sono un ottimo bersaglio delle manipolazioni, considerando anche il fatto che non ci sono terapie a disposizione oltre i farmaci. Svariati studi dimostrano i risultati nel migliorare la frequenza e l’intensità degli attacchi.

Il mal di schiena, soprattutto quello acuto (“colpo della strega”, “strappo”, etc.), risponde in maniera eccellente a questo tipo di trattamento. Si può dire lo stesso per il male al collo (la “cervicale”).

Infine anche le problematiche dell’arto superiore (epicondilite, cervico-brachialgie, dolore alla spalla e al braccio) mostrano ottimi risultati.

 

Che cos’è il rumore che si sente?

Il famoso “crock” (gli studi americani parlano di “popping sound”) non è altro che la liberazione dei gas naturalmente disciolti nell’articolazione. Per quanto potrà sembrare strano in realtà non è il rumore che provoca l’effetto di reset sul dolore ma il movimento delle mani del fisioterapista. La manipolazione può essere ugualmente efficace anche senza rumore!

 

Il trattamento fisioterapico/osteopatico consiste solo nella manipolazione?

Assolutamente no. Le manipolazioni fanno parte del complesso processo terapeutico della seduta fisioterapica/osteopatica. Vengono eseguite sempre dopo un’approfondita anamnesi (intervista) e sono accompagnate dal trattamento dei tessuti molli (massaggio, trigger point, etc.).

L’esercizio terapeutico permette al beneficio generato dalle manipolazioni di durare nel tempo e portarci verso la guarigione.

 

Bibliografia

(per patologie già presenti nel sito internet guardare le specifiche pagine)

Bronfort, Efficacy of spinal manipulation and mobilization for low back pain and neck pain: a systematic review and best evidence synthesis, Spine j (2004)

Paige, Association of Spinal Manipulative Therapy With Clinical Benefit and Harm for Acute Low Back Pain: Systematic Review and Meta-analysis, Jama (2017)

Zhu, Does cervical spine manipulation reduce pain in people with degenerative cervical radiculopathy? A systematic review of the evidence, and a meta-analysis, Clin Rehabil (2016)