reflusso gastro esofageo

E' possibile curare il reflusso con l'osteopatia? sempre più studi scientifici sembrano confermarlo!

La malattia da reflusso gastroesofageo si verifica quando i succhi gastrici entrano in contatto con la parete dell'esofago, provocando bruciore dietro lo sterno e rigurgito acido. Il passaggio di acido dallo stomaco all'esofago avviene fisiologicamente durante la giornata, soprattutto dopo mangiato. Tuttavia, se questi eventi si verificano troppo spesso, può nascere una vera e propria malattia. È una condizione che colpisce circa il 10-20% della popolazione in Europa, avendo un impatto molto importante sulla qualità della nostra vita. I sintomi più comuni sono bruciore retrosternale, acidità di stomaco, tosse secca e stizzosa fino ad abbassamenti frequenti di voce. La medicina e la farmacologia offrono una vasta gamma di possibilità ma anche l'osteopatia è un valido supporto al percorso di guarigione.

Icona Stomaco, Stomaco, Icona, Intestino

Già nel 2013 alcuni studi hanno dimostrato che il trattamento manuale del diaframma aumenta l'efficienza del cardias (la valvola che evita la risalita dei succhi gastrici nell'esofago) e nel 2019 è uscita una pubblicazione che dimostra come l'osteopatia possa ridurre i sintomi del reflusso e quindi essere una terapia complementare nella cura di questa diffusissima patologia. Il dott. Sabattini, sulla base delle più moderne evidenze scientifiche, valuta e tratta persone con questa problematica nell'ottica di migliora la qualità della vita quotidiana.